Previste nuove misure per combattere la corruzione; Il Consiglio federale intraprende l’attuazione delle raccomandazioni del GRECO

Berna, 03.09.2008 - Il Consiglio federale intende valorizzare maggiormente il Gruppo consultivo sulla corruzione, trasformandolo in un gruppo di lavoro interdipartimentale e conferendogli un incarico ufficiale. Anche in futuro i compiti principali del Gruppo, di cui faranno parte anche rappresentanti dei Cantoni, saranno lo scambio d’informazioni e il coordinamento delle misure per prevenire e combattere la corruzione.

Nella seduta di mercoledì il Consiglio federale ha deciso di adottare nuove misure per realizzare le raccomandazioni della Commissione GRECO ("Groupe d'Etats contre la Corruption") del Consiglio d'Europa. Ha pertanto incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di presentare entro la fine del 2009 un rapporto sulle raccomandazioni volte a rafforzare la lotta alla corruzione nell'economia privata e a istituire nuove sanzioni applicabili alle persone giuridiche. Il Consiglio federale ha anche ordinato al Dipartimento federale delle finanze (DFF) di sensibilizzare maggiormente il personale federale sulla prevenzione della corruzione e di precisare le norme sull'accettazione di omaggi. Per evitare conflitti d'interesse di impiegati federali che esercitano attività accessorie e ridurre il rischio elevato di corruzione per coloro che lasciano un servizio statale per lavorare nell'economia privata, saranno esaminate le disposizioni necessarie nel contesto della revisione totale della legge sul personale federale.

Numerose raccomandazioni del GRECO sono già in fase di realizzazione nell'ambito di progetti legislativi. La legge sull'organizzazione delle autorità penali della Confederazione, su cui il Consiglio federale licenzierà il messaggio in autunno, consentirà ad esempio di risolvere il problema della vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione e di garantire la sua indipendenza. Tale legge prevede anche l'obbligo per gli impiegati della Confederazione di segnalare i sospetti di corruzione. Per proteggere i cosiddetti "whistleblowers", è stato inoltre elaborato un avamprogetto di legge che il Consiglio federale porrà in consultazione ancora nel corso di quest'anno. Il DFGP ha informato i Cantoni mediante una circolare sulle raccomandazioni a loro destinate e li invita a esaminarle.

Nel suo primo rapporto di valutazione sulla Svizzera, il GRECO ha riconosciuto che il nostro Paese ha compiuto sforzi ragguardevoli per prevenire e combattere la corruzione. Nel contempo ha formulato 13 raccomandazioni in cui esorta a rafforzare ulteriormente il sistema di difesa. Il GRECO ha chiesto alla Svizzera di consegnargli entro ottobre 2009 un rapporto sull'attuazione delle raccomandazioni.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 48 48, media@bj.admin.ch


Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Ultima modifica 10.06.2024

Inizio pagina

Abbonamenti alle news

Sul portale del Governo svizzero potete abbonarvi ai comunicati stampa della CFCG

https://www.sem.admin.ch/content/bj/it/home/aktuell/mm.msg-id-21102.html