Sviluppo di Schengen nell’ambito della protezione dei dati; Il Consiglio federale ha approvato il recepimento di una nuova decisione quadro

Berna, 14.01.2009 - Mercoledì il Consiglio federale ha approvato il recepimento della decisione quadro UE sulla protezione dei dati personali trattati nell’ambito della cooperazione di polizia e giudiziaria. Nel contempo ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di elaborare un messaggio per le necessarie modifiche di legge.

La decisione quadro del Consiglio dell'UE del 27/28 novembre 2008 disciplina la protezione dei dati personali trattati nell'ambito della cooperazione di polizia e giudiziaria, e costituisce un ulteriore sviluppo dell'acquis di Schengen. È conforme ai principi della Convenzione per la protezione delle persone in relazione all'elaborazione automatica dei dati a carattere personale, e introduce disposizioni speciali, definendo in particolare gli scopi per i quali è possibile trattare i dati comunicati da uno Stato Schengen. Stabilisce inoltre le condizioni per la trasmissione dei dati a uno Stato terzo e prevede l'obbligo, per l'autorità competente, di informare la persona interessata - fatte salve alcune eccezioni - in merito al trattamento dei dati. Da un primo esame è risultato che l'attuazione della decisione quadro richiede l'adeguamento o la creazione di alcune disposizioni di legge svizzere.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 48 48, media@bj.admin.ch


Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Ultima modifica 30.01.2024

Inizio pagina

Abonnarsi ai comunicati

https://www.nkvf.admin.ch/content/bj/it/home/aktuell/mm.msg-id-24821.html