Maggiori aiuti finanziari per la lotta alla tratta di esseri umani

A partire dal 2023 gli aiuti finanziari per la prevenzione di reati legati alla tratta di esseri umani e alla prostituzione saranno meglio ripartiti: 600 000 franchi saranno destinati a misure nel settore della tratta e 200 000 franchi a misure di prevenzione di reati in materia di prostituzione.

fedpol, cui spetta l’esecuzione delle due ordinanze sulle misure di prevenzione dei reati in materia di tratta di esseri umani e di prostituzione, esamina regolarmente l’opportunità e l’efficacia di tali misure. Il DFGP è stato incaricato di valutare le misure di prevenzione e di presentare alla fine del 2021 un rapporto al Consiglio federale.

La valutazione è stata realizzata dalla società TC Team Consult SA. Quest’ultima ha valutato le misure previste dall’ordinanza contro la tratta di esseri umani, attuate nel periodo 2015-2019, e le misure previste dall’ordinanza sulle misure di prevenzione dei reati in materia di prostituzione attuate tra il 2017 e il 2019 che sono cofinanziate da fedpol.

Dalla valutazione è emerso che gli aiuti finanziari sono efficaci e appropriati e determinano generalmente cambiamenti positivi e duraturi. Le pertinenti misure e organizzazioni sono state inoltre sostenute in tutte le regioni linguistiche della Svizzera.

Il perseguimento penale non è di per sé sufficiente a combattere la tratta di esseri umani e i reati in materia di prostituzione, ma deve essere accompagnato da misure di prevenzione. Attualmente i mezzi destinati alla lotta alla tratta sono tuttavia insufficienti.

A partire dal 2023, gli aiuti finanziari per misure volte a prevenire reati legati alla tratta e alla prostituzione saranno meglio ripartiti: 600 000 franchi saranno destinati a misure nel settore della tratta di esseri umani e 200 000 franchi a misure di prevenzione di reati in materia di prostituzione.

In futuro sarà possibile sostenere anche progetti, piccoli progetti e organizzazioni nella lotta alla prostituzione. Nel corso del primo semestre del 2022, fedpol procederà agli adeguamenti necessari all’ordinanza sulle misure di prevenzione dei reati in materia di prostituzione. Infine, per valutare meglio l’efficacia delle diverse misure, adeguerà la documentazione esistente per la presentazione delle domande.

Ultima modifica 26.01.2022

Inizio pagina

https://www.rayonverbot.ch/content/fedpol/it/home/aktuell/informationen/2022-01-26.html