Commissione nazionale per la prevenzione della tortura: sopralluogo nella clinica di Münsterlingen nel Canton Turgovia

Comunicati, CNPT, 30.08.2011

Berna. In data odierna la Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT) ha pubblicato il rapporto sul sopralluogo effettuato nella clinica psichiatrica di Münsterlingen. Il lavoro svolto dalla clinica è ritenuto molto valido. La Commissione si dice altresì soddisfatta dei cambiamenti che il Consiglio di Stato turgoviese intende apportare sulla base del rapporto.

In occasione della visita del 17 novembre 2010 presso l’Istituto psichiatrico di Münsterlingen, la CNPT ha esaminato la situazione delle persone sottoposte al regime di privazione della libertà personale a fini assistenziali, alla detenzione preventiva e all’esecuzione delle pene. Il lavoro della CNPT ha carattere preventivo, ragion per cui è improntato a un dialogo ininterrotto con le autorità cantonali.

Organo di mediazione e commissione garante della qualità

In occasione del sopralluogo, la CNPT ha constatato che il personale tratta i pazienti in modo corretto e dignitoso. La delegazione ha avuto un’impressione favorevole della clinica, che considera aperta all’apprendimento e attenta alla qualità. Ha pure accertato la decisa volontà di mantenere elevati standard professionali ed etici. La clinica reagisce ai problemi che si presentano e adotta misure volte a migliorare la situazione.

La CNPT ritiene esemplare che la clinica di Münsterlingen disponga di un organo di mediazione per i pazienti, i famigliari e gli altri ospiti, nel quale sono rappresentate le varie categorie professionali che operano all’interno dell’istituto. L’anno scorso sono stati trattati sette reclami inerenti a settori diversi e composti in via bonale.

Inoltre, una commissione garante della qualità, composta di rappresentanti dei diversi gruppi d’interesse (medici di famiglia, organizzazioni dei pazienti, presidente della commissione psichiatrica, direttore sanitario), fornisce ogni anno riscontri su vari temi in un rapporto allestito all’attenzione della clinica.

Misure coercitive e restrittive della libertà

È positivo che la clinica sia dotata di direttive procedurali per la disposizione, l’applicazione e la durata di eventuali misure di coercizione. La Commissione ha suggerito una precisazione riguardo alla durata delle misure di coercizione, ovvero al modo di procedere nel caso di una loro applicazione per periodi prolungati. Attualmente il Governo turgoviese sta valutando come perfezionare tali direttive.

Raccomandazioni per la clinica di Münsterlingen

La CNPT ha in particolare rilevato la necessità di ottimizzare la situazione edile e strutturale della clinica. La Commissione reputa insoddisfacenti le poche possibilità offerte a determinate pazienti del reparto di psichiatria forense di uscire ogni giorno all’aria aperta. Raccomanda pertanto di ritoccare gli spazi disponibili in questo reparto al fine di consentire agli internati di praticare movimento all’aria aperta e attività sportive, ma anche di fumare. La clinica ha tenuto conto di tali suggerimenti nell’ambito della ristrutturazione cui il reparto di psichiatria forense è stato sottoposto nel frattempo.

La Commissione ha trasmesso alle autorità cantonali le constatazioni più importanti, complete di raccomandazioni e il Consiglio di Stato turgoviese si è espresso in merito al rapporto. La CNPT si dichiara favorevole ai cambiamenti prospettati dal Governo cantonale, in particolare alla ristrutturazione del reparto di psichiatria forense.

Commissione indipendente

La Commissione nazionale per la prevenzione della tortura è una commissione indipendente dalle autorità, costituita di 12 esperti nel campo della medicina, della psichiatria, del diritto, della polizia e dell’esecuzione delle pene.

In applicazione del Protocollo facoltativo alla Convenzione dell’ONU contro la tortura, la CNPT verifica la situazione delle persone private della libertà in Svizzera, tutelandone i diritti. A tale scopo effettua sopralluoghi periodici nei vari istituti di privazione della libertà di tutti i Cantoni, pubblica i pertinenti rapporti e li trasmette per conoscenza alle autorità competenti. La Commissione ha iniziato la sua attività il 1° gennaio 2010.

Contatto / informazioni

Commissione nazionale per la prevenzione della tortura
T
+41 58 465 16 20
Contatto

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 30.08.2011

Contatto

Contatto / informazioni

Commissione nazionale per la prevenzione della tortura
Contatto

Cartina

Commissione nazionale per la prevenzione della tortura

Schwanengasse 2
3003 Berna

Mostra sulla cartina