CNPT: pubblicato un rapporto sul penitenziario di Bochuz

Comunicati, CNPT, 20.02.2012

Berna. In data odierna, la Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT) ha pubblicato un rapporto sulla breve visita effettuata al penitenziario di Bochuz il 6 aprile 2011. Approva gli sforzi intrapresi nel frattempo per migliorare l’infrastruttura e le condizioni di detenzione. Tuttavia continua a destare preoccupazione, su scala nazionale, il problema generale dell’isolamento di determinate categorie di detenuti.

La visita si iscriveva nel contesto turbolento in cui versava il penitenziario di Bochuz dopo il tragico decesso di Skander Vogt nel marzo 2010. Alla CNPT era parso indispensabile valutare in particolare le condizioni generali di detenzione delle persone oggetto di una misura terapeutica o di un internamento ai sensi degli articoli 59 capoverso 3 e 64 CP.

La Commissione ritiene che le condizioni di detenzione nel reparto di attesa e di sicurezza presentassero gravi lacune che confinavano i detenuti in rigido isolamento. La Commissione constata con soddisfazione che, avendo ristrutturato i locali del reparto in modo da rendere meno severo il regime di detenzione, le autorità competenti sembrano oggi determinate a porre fine alle misure prolungate di rigido isolamento.

Tengono conto delle raccomandazioni della CNPT anche i progetti a medio e lungo termine tesi a creare un vero e proprio ospedale psichiatrico penitenziario con presa a carico socio-terapeutica delle persone affette da turbe psichiatriche.

Quanto al problema generale dell’isolamento delle persone sottoposte a una misura tera-peutica o a un internamento ai sensi degli articoli 59 capoverso 3 e 64 CP, la Commissione ribadisce che l’isolamento, essendo la restrizione più grave dei diritti fondamentali di un detenuto, deve durare il meno possibile ed essere proporzionato allo scopo.

La CNPT continuerà a osservare attentamente la situazione di questa categoria particolarmente vulnerabile di detenuti effettuando nuove visite in loco.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 20.02.2012

Contatto

Contatto / informazioni

Commissione nazionale per la prevenzione della tortura
T
+41 58 465 16 20
Contatto

Cartina

Commissione nazionale per la prevenzione della tortura

Schwanengasse 2
3003 Berna

Mostra sulla cartina