Estensione del monitoraggio

Comunicati, CNPT, 18.06.2019

Nel rapporto d’attività pubblicato in data odierna, la Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT) presenta i risultati di determinate attività di monitoraggio nei settori della migrazione e dell’assistenza sanitaria. Nel 2018 la CNPT ha concentrato le proprie attività sulla verifica dell’attuazione delle sue raccomandazioni nei settori dell’esecuzione delle pene e delle misure e della carcerazione di massima sicurezza nonché sul controllo dell’adempimento dei requisiti del diritto in materia di protezione degli adulti negli istituti psichiatrici.

Nello scorso anno la Commissione ha effettuato 18 visite di controllo in istituti che applicano misure privative o limitative della libertà e ha sottoposto le proprie raccomandazioni alle autorità competenti per parere.

L’anno scorso la Commissione ha esteso il suo monitoraggio nei settori della migrazione e dell’assistenza sanitaria. Si è concentrata soprattutto sulla verifica della qualità dell’assistenza sanitaria e dell’accesso a quest’ultima nell’ambito dell’esecuzione delle pene, verificando in particolare l’attuazione delle disposizioni legali federali concernenti la lotta contro le malattie trasmissibili negli istituti di esecuzione delle pene. La Commissione ha visitato vari stabilimenti di esecuzione in tutta la Svizzera e ha costituito un gruppo di lavoro pluridisciplinare che ha costantemente valutato le sue constatazioni.

La Commissione ha inoltre verificato le condizioni di soggiorno nei centri di registrazione e procedura della Confederazione alla luce dei requisiti in materia di diritti umani. In tale contesto ha visitato otto centri della Confederazione, riassumendo i risultati in un rapporto che ha trasmesso in ottobre per parere alla Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

Nell’ambito della psichiatria per adulti e anziani, ha esaminato, nei Cantoni di Zurigo, Ginevra e Vaud, il rispetto delle disposizioni del diritto in materia di protezione degli adulti, in particolare l’esistenza di piani di cura nonché il rispetto dei requisiti procedurali per l’ordine di misure limitative della libertà di movimento e di trattamenti senza il consenso dei pazienti. Infine, la CNPT ha verificato l’attuazione delle sue raccomandazioni nel settore dell’esecuzione delle misure nei Cantoni di San Gallo e Vaud.

Nell’ambito del monitoraggio dell’esecuzione degli allontanamenti in applicazione della legislazione sugli stranieri, la CNPT ha accompagnato nell’ultimo anno 50 rinvii coatti per via aerea di livello 3 e 4, nonché 50 trasferimenti all’aeroporto di rimpatriandi provenienti da 16 Cantoni.

Documentazione

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 18.06.2019

Contatto

Contatto / informazioni

Sandra Imhof Commissione nazionale per la prevenzione della tortura
T
+41 58 465 14 17
Contatto